Condividi su:  

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinMixxRSS FeedPinterest
   

   

EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing)

 

Nelle linee guida dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, l'EMDR è stato inserito come trattamento efficace per i disturbi post-traumatici (World Health Organization, 2012).


Che cos'é l' EMDR


E' un approccio complesso e strutturato, che usa tecniche che possono essere integrate nelle psicoterapie, aumentandone l'efficacia e accellerando la riduzione e la risoluzione della sintomatologia. Il trattamento è indicato sia negli adulti che nei bambini.

Tale approccio tiene conto di  tutti gli aspetti di una esperienza stressante o di un trauma psicologico,  e quindi di tutte le emozioni che ne derivano, delle modalità di lettura dell'evento, del cambiamento della visione di sé, delle proprie relazioni e in generale del mondo, dei cambiamenti comportamentali, dell'assetto neurofisiologico.

Esso è usato per portare ad una risoluzione adattiva i ricordi di eventi stressanti o traumatici, che sono rimasti immagazzinati nella mente con la stessa carica emotiva  e  lo stesso disagio di quando sono accaduti ("è come se mi fosse successo ieri", "come se il tempo non fosse passato", "Ho ancora gli incubi", "L'ho ancora davanti agli occhi e quando mi viene in mente, sto male come allora, "Il mondo da allora è completamente cambiato").

Efficace nel trattamento delle fobie, nelle dipendenze, , nelle somatizzazioni, in campo psiconcologico

Può essere tuilizzato efficacemente nel trattamento della dissociazione strutturale.

 

 

Hour's Mine, di Erika Hopper

Esso può anche essere utilizzato per migliorare le prestazioni di alto livello, professionali e sportive.

 

Come funziona

Durante le sedute, il paziente si concentra sui diversi momenti e sulle componenti del trauma subito ( cioè su immagini, cognizioni, emozioni e sensazioni corporee, derivanti dal trauma), mentre il terapeuta realizza una stimolazione bilaterale alternata, consistente in movimenti oculari destra-sinistra, tamburellamenti alternati sulle mani, suoni alternati.

Il paziente riferisce negli intervalli tra i diversi set di stimolazione alternata ciò che nota, in termini di emozioni, sensazioni, pensieri, altri ricordi che emergono, insight, eccetera.

Lo scopo del lavoro è portare via via il paziente alla desensibilizzazione e al cambiamento di prospettiva rispetto al ricordo traumatico, a non provare quindi più disturbo di fronte al ricordo, che diventa a questo punto "davvero" parte del suo passato e non più incombente e intrusivo nel suo presente, venendo riorganizzato e integrato nella memoria in maniera non più disfunzionale.

I pensieri e le convinzioni negative, generate degli eventi negativi, vengono quindi superati e sostituiti da un modo di pensare e di vedersi più funzionale e adattivo.

 

 

   

dott.ssa Roberta Luberti ©2013
Medico Psicoterapeuta
Via Pier Capponi 17, 50132 Firenze

Tel. 380 4774014